LA CIPOLLA E L’ALBERO DI NATALE

  La famiglia è seduta a cena. Il figlio chiede improvvisamente al
padre:
 – papà, quanti tipi di tette ci sono?
 Il padre, sorpreso dalla domanda, risponde:
 – Beh, figliolo, ci sono tre tipi di tette: a vent’anni, le tette di una  donna sono come meloni, tonde e sode.
 A trenta o quaranta, sono come pere, ancora belle, ma un pò cadenti.  Dopo  i cinquanta, sono come cipolle.
 – Come cipolle, chiede il figlio?
 – Si, le vedi e ti metti a piangere.
 Questa battuta fa incavolare la mamma e la figlia, la quale chiede:
 – mamma, e quanti tipi di pisello ci sono?
 La madre sorride, a sua volta sorpresa, e risponde:
 – Beh, cara, un uomo attraversa tre fasi: a vent’anni il suo pisello è come  una quercia, possente e duro.
 A trenta o quaranta è come legno di faggio, flessibile ma affidabile.  Dopo  i cinquanta, è come un albero di natale

– Come un albero di natale? chiede  stupita la figlia.
– Sì cara: morto dalla radice in su, e le palle sono solo ornamentali.

LA CIPOLLA E L’ALBERO DI NATALEultima modifica: 2008-03-14T15:55:00+01:00da mentreaspetti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento